COME PRENOTARE UN VIAGGIO

Il nuovissimo MOLO E a Roma FCO
Il nuovissimo MOLO E a Roma FCO

Da dove si comincia per organizzare un viaggio?

Quali elementi dobbiamo considerare nelle nostre ricerche? Quali strumenti / app usare?

 

Oggi partire per un viaggio "fai da te" è diventato molto più semplice grazie all'uso di portali per confrontare ed acquistare voli, hotel, pacchetti vacanze.

Ma occorre essere degli attenti pianificatori per non lasciarci sfuggire nulla o commettere errori!

 

Vediamo da dove cominciare!


Per prima cosa occorre fissare il budget di spesa.

Il budget deve tenere conto di diversi elementi, quali il numero dei partecipanti, i mezzi di trasporto utilizzati (aereo, treno o auto), l'età dei bambini (dai 2 anni i bambini pagano circa il 90% della tariffa adulto mentre prima solo le tasse viaggiando in braccio ai genitori), il periodo e la meta scelta.

 

Secondo, la destinazione.

Qual è lo scopo della vacanza? Relax al mare, escursioni in  montagna, visita di una capitale, guardare l'aurora boreale?

Scegliamo la meta e individuiamo il periodo ideale. Consulta questa tabella di climi&viaggi per non essere delusi dal meteo!

 

Terzo, il piano ferie e l'eventuale calendario scolastico.

 

Quarto (e qui arriva il bello) comincia a studiare il tuo viaggio!

Il web pullula di travel tips e di portali che ti aiutano a pianificare un viaggio.

Sul mio smartphone non mancano le app di Booking, Skyscanner e delle principali compagnie aeree con cui volo.

Ho inoltre aderito a diversi programmi fedeltà ( Millemiglia, Emirates Skywards..) e sono iscritta alle newsletter di compagnie aeree e catene di hotel per essere informata sulle offerte, da quelle settimanali ( per esempio le offerte del martedì sera di Qatar ) alle offerte periodiche di Ryanair o Alitalia, o le global sales delle principali compagnie.

 

Se si viaggia in aereo occorre acquistare il biglietto qualche mese prima, indicativamente dai sei ai tre mesi.

Tuttavia esistono i periodi di alta stagione come agosto e le feste natalizie dove giocare d'anticipo non vi sarà utile e quindi potreste  pagare un Milano-Palermo quanto un Milano-New York!

 

Sul sito Google Flights si può monitorare il prezzo del volo che state seguendo. Basta impostare aeroporto di partenza e arrivo, le date e il numero dei viaggiatori ed attivare l'alert prezzo. Riceverete una mail ogni volta che il prezzo subirà una variazione in rialzo o in ribasso.

 

Se si è flessibili sulla meta , sul sito Skyscanner, invece, si può avviare la ricerca per qualsiasi destinazione nel mondo selezionando OVUNQUE" nel campo di aeroporto di arrivo. Visualizzerete i risultati per ordine di prezzo (attenzione ai costi extra! Skyscanner vi indirizzerà a vari siti per completare la prenotazione e nella maggior parte dei casi il costo non include bagaglio da stiva e scelta del posto).

Un altro portale valido per monitorare i prezzi dei voli è Momondo.

Avete la stessa possibilità di scelta per budget e periodo con il TROVA TARIFFE di Ryanair.

 

Molto gettonato in questi ultimi anni è il portale Pirati in Viaggio : non è un sito dal quale acquistare  voli, hotel o vacanze, ma un portale e un'app che segnala le offerte più vantaggiose ed eventuali ERROR FARES, ovvero errori di prezzo di tariffe aeree o di soggiorni presso hotel 5 stelle (sono offerte lampo e come tali bisogna avere la carta di credito a portata di mano!).

 

Per citare Scarface, "The world is yours": dovete scegliere dove mettere la vostra prossima bandierina.  

 

Aeroporto di Bruxelles Zaventem
Aeroporto di Bruxelles Zaventem

Una volta acquistato il volo, passate alla ricerca dell'hotel.

 

Io uso Booking perchè ha la comodità di avere tariffe con opzione "cancellazione gratuita", il che permette una certa flessibilità in caso di cambi di programma ( lavoro, influenze&co, meteo avverso etc...).

Inoltre, a differenza di TripAdvisor, le recensioni sono sempre reali quindi più affidabili. Personalmente non ho mai capito come funzioni il posizionamento di una struttura rispetto ad un'altra su TripAdvisor e occore fare una selezione qualitativa delle recensioni degli utenti e  guardare il loro storico ( se scrivono che a New York il caffè espresso fa schifo o che in Messico la pasta è scotta e sono usciti 2 volte dal loro paese, per me la recensione vale zero! ).

Inoltre Booking ha un'app molto semplice ed intuitiva, si possono gestire prenotazioni e contattare la struttura in pochi click e se si dispone di un Iphone tutte le conferme passano su Wallet, l'app che raccoglie prenotazioni, biglietti aerei, carte di credito...

 

TIPS: se viaggiate con un bambino piccolo fino a 3 anni, guardate se tra le condizioni della struttura è prevista la formula "I BAMBINI SONO I BENVENUTI": i bambini soggiornano gratis se dormono nei letti esistenti oppure culla senza costi aggiuntivi.

Nel campo di ricerca indicate il numero dei partecipanti (bambini compresi) e selezionate una matrimoniale anzichè una tripla, contattate la struttura per comunicare che avete un bambino e richiedete una culla oppure un terzo letto (questo ha un costo!).

 

L'interno del Burj Al Arab a Dubai , l'unico hotel a 7 stelle  al mondo
L'interno del Burj Al Arab a Dubai , l'unico hotel a 7 stelle al mondo

Ottimo lavoro!

Hai acquistato il volo, prenotato l'hotel...come ci arrivi dall'aeroporto?

Devi pensare al transfer!

 

Qui le opzioni sono molteplici:

Puoi sia consultare il sito dell'aeroporto di destinazione per conoscere i servizi di collegamento con il centro città, sia contattare l'hotel per informazioni su come raggiungerlo ( se si opta per il transfer privato , puoi richiedere all'hotel disponibilità e costi per esempio).

 

UBER è un servizio di NCC (Noleggio Con Conducente) attivo in molte città italiane e all'estero. Ha un app tramite la quale si  imposta punto di partenza, punto di arrivo, visualizzare il costo stimato della corsa e quindi chiamare il driver.

E' vantaggioso perchè si paga tramite app ( dovrai collegare carta di credito o conto PayPal nella creazione del tuo account ), i driver hanno una scheda con foto, profilo e feedback utenti, la corsa è geolocalizzata. Noi l'abbiamo usato tantissimo a New York e la consiglio vivamente! 

Infine consiglio di stipulare un'assicurazione viaggio per partire con maggiore serenità!

Proprio perchè con i bambini l'imprevisto è dietro l'angolo e la sfiga della varicella a giugno prima della partenza anche, è meglio essere realisti e prevenire perdite dovute alla mancata partenza e/o eventuali spese sanitarie.

 

Esistono due tipologie di assicurazione:

  1. ASSICURAZIONE CONTRO L'ANNULLAMENTO: è l'opzione che tutela in caso mancata partenza per cause d eventi oggettivamente documentabili ed imprevedibili al momento della prenotazione.
  2. ASSICURAZIONE MEDICA: fornisce copertura in caso di malattia o altri problemi durante la vacanza. (Naturalmente è consigliato portare con sé dei medicinali per la famiglia, perché come a casa, se vi scoppia un mal di testa, vorreste avere un farmaco a portata di mano e non uscire a cercare una farmacia aperta!).                                       Questa opzione è spesso combinata con ASSICURAZIONE BAGAGLIO che vi protegge in caso di smarrimento della vostra valigia.

Ormai si possono acquistare anche i pacchetti assicurativi per proteggere i vostri viaggi sul web.

Le compagnie assicurative che propongono la copertura viaggio più diffuse sono EuropAssistance, Columbus, Allianz e American Express.

Sui loro portali si può fare un preventivo per viaggio singolo o copertura annuale indicando i partecipanti, la durata ( per il viaggio singolo ) e la destinazione.

 

Ora che avete passato la carta di credito più volte,  dovete prendere nota del budget che avete speso.

Potete usare un quaderno, il caro vecchio Excel o Google Fogli su Google Drive.

L'importante è tenere la contabilità del vostro viaggio. E poi fa parte del gioco!

A queste spese occorrerà aggiungere le spese per cibo e gli extra giornalieri. 

 

Non vi resta che passare alla fase successiva , il programma di viaggio. Esistono le guide Lonely Planet, Internet, blog di viaggi,  consigli di itinerari di amici : anche qui le scelte sono tante.

Personalizzate il programma in base ai vostri giorni e alle esigenze del bambino. Non importa se la prima sera a New York non vedete Times Square, se siete provati dal viaggio (e in particolare il vostro baby viaggiatore) ci potrete andare la seconda!

Con i bambini i ritmi sono diversi e si assapora un itinerario di viaggio slow

 

Buon viaggio!

Commenti: 0