Londra con bambini

Dicembre 2018

Alessio e Andrea a Londra
Alessio e Andrea a Londra
Il viaggio a Londra è stato il regalo di mamma Giorgia ad Alessio e Andrea, due meravigliosi bambini che, ignari di quello che avevano organizzato per loro mamma e papà , si sono trovati in aeroporto con le valigie pronte ed i biglietti per la capitale del Regno Unito.
Leggi il loro racconto! 
Giorgia, Alessandro ed i piccoli Alessio e Andrea
Giorgia, Alessandro ed i piccoli Alessio e Andrea

Se vi state chiedendo se sono sufficienti tre giorni per visitare Londra, la risposta è…of course!!

 

Se al tutto unite un viaggio a sorpresa visto con gli occhi di due bambini, allora tutto assume un aspetto davvero fantastico.

 

Questa è la nostra storia, siamo una famiglia composta da quattro persone, mamma Giorgia, papà Alessandro, Alessio ed Andrea rispettivamente di 11 e 8 anni, che convinti di recarsi in ospedale per un vaccino, si sono ritrovati in aeroporto, provate ad immaginare la loro reazione, un misto di sensazioni tra gioia e stupore che ci hanno accompagnato per tutto il viaggio.

 

 

 

 

Siamo partiti con volo Ryanair da Ciampino alle ore 10,20 a.m e siamo atterrati a Stansted alle ore 12,05 p.m ora locale (tenete presente che a Londra sono 1h indietro rispetto all’Italia). Una volta atterrati abbiamo preso il treno per recarci alla stazione di Paddington. Da considerare che se si prenota dal sito Stansted Express e si è in gruppo (noi eravamo in otto), si risparmia molto. Una volta giunti in stazione ci siamo spostati in metro per raggiungere il nostro albergo. Presso la stazione metro che offre ben 12 linee efficientissime, potrete ricaricare la vostra Oyster card, per bambini fino agli 8 anni è gratuita e per quelli fino a 15 anni prevede uno sconto del 50%. A fine vacanza potrete restituirla e vi sarà rimborsato sia la caparra di 5 pound che il credito residuo.

Il nostro Hotel era situato a Bayswater  nell'immediato centro ovest di Londra, vicino ad Hyde Park, Kensington Gardens e Notting Hill, il quartiere è caratterizzato da un'interessante architettura, costituita da case di tradizione Georgiana, vicinissimo a Bayswater ci sono inoltre il mercato di Portobello e Little Venice, dove dovete assolutamente andare a passeggiare. Questa zona, che è ben collegata al centro di Londra, offre ottime offerte sugli alberghi. Inutile dire che se decidete il posto dove alloggiare con largo anticipo avrete la possibilità di risparmiare e trovare camere a prezzi competitivi. Ma non temete vi sono hotel in linea con tutte le tasche.

 

Torniamo a noi…. una volta entrati in possesso della nostra camera e depositati i bagagli siamo immediatamente usciti alla scoperta di questa meravigliosa e multietnica città. Ci siamo incamminati per Oxford Street uno dei luoghi più frequentati della capitale britannica via dello shopping in pieno clima natalizio per poi arrivare a Carnaby Street, quartiere della moda e della musica degli anni sessanta che ha attirato giovani di ogni parte del modo. Passando per Regent Street ci siamo trovati davanti al negozio di giocattoli per definizione “Hamleys” è un vero tempio del divertimento, dove è impossibile uscire a mani vuote. Percorrendo nuovamente Oxford Street siamo arrivati a Piccadilly Circus Famosa per i display luminosi e le insegne a led posizionate su di un edificio posto al lato settentrionale della stessa.

 

Proseguendo per Leicester Square ci siamo imbattuti nel più grande Lego Store del mondo, 914 metri quadrati su due piani, un paradiso di mattoncini di ogni forma e dimensione per far divertire bambini e adulti appassionati. Passeggiando ancora un po’, ecco qui 35.000 metri quadri dedicati ai cioccolatini colorati più famosi al mondo: benvenuti all'M&M's World. Quattro piani di divertimento assicurato, soprattutto per i bambini. E’ possibile creare il tuo cioccolatino personalizzato scegliendo tra oltre 100 gusti. Non mancano ovviamente i gadgets: sugli scaffali troverete magliette, felpe, cappellini ecc… tutto di marca M&M's.

 

Si è fatto tardo pomeriggio e ci fermiamo in un caratteristico mercatino natalizio di Leicester, caratterizzato da tradizionali casette di legno dove si può sia mangiare che  trovare  regali fatti a mano, decorazioni natalizie e tanto altro. La nostra prima giornata finisce qui ci ritiriamo nelle nostre stanze.

 

 

londra, day 2

The London Bridge
The London Bridge

 Il secondo giorno inizia di buon’ora, fatta la colazione ci rechiamo ad Hyde Park alla ricerca dei famosi scoiattoli fonte di attrazione di tutti i bimbi.  Non ci vuole molto che subito un piccolo esserino ribattezzato dal mio Andrea “ Choppy” si avvicina per mangiare dalle sue manine un piccolo pezzo di biscotto, qualora vorreste fare un’esperienza simile, assicuratevi almeno di avere con voi del disinfettante per mani e di spalmarvelo con dovizia dopo il vostro incontro con la natura, sono pur sempre dei roditori..

Oggi abbiamo deciso di visitare Madame Tussauds per cui ci rechiamo alla fermata metro di Queensway e dopo due fermate ci troviamo a Baker Street a pochi passi dal museo. Il museo delle cere di Londra è diviso in diverse aree tematiche, attraverso le quali avrete l'occasione di fotografare gli artisti più in voga del momento, le grandi personalità del passato, supereroi e personaggi storici. Il biglietto di ingresso al Madame Tussauds London include l'accesso all'area speciale Star Wars Experience e alla proiezione Marvel 4D Experience dove i bambini sono letteralmente impazziti. Per girarlo tutto abbiamo impiegato quasi 3h.

Usciti dal museo passando per Green Parck, ci siamo diretti verso Buckingham Palace la residenza ufficiale di Sua Maestà la Regina Elisabetta II ed è dal 1837 che questo prestigioso edificio ospita i reali del Regno Unito. Giunti davanti a questo imponente palazzo si percepisce veramente in maniera inequivocabile la maestosità dei reali d’Inghilterra. Fatte le foto di rito ci incamminiamo verso il Tower Bridge, ponte mobile di Londra, opera di origine vittoriana situato sul fiume Tamigi. Considerato uno dei simboli della capitale inglese, collega i borghi di Southwark e di Tower Hamlets, nei pressi della Torre di Londra, da cui prende il nome. Grazie a moderne tecnologie riesce ad aprirsi in soli 90 secondi e fa passare le navi fino al ponte adiacente, il London Bridge. Poco distante siamo riusciti a vedere solo da lontano la White Tower o meglio conosciuta come la Torre di Londra, è un complesso costituito da diversi edifici disposti all'interno di due anelli concentrici di mura e da un fossato.

 

A questo punto ci dirigiamo verso il Natural History Museum che ospita circa 70 milioni di reperti organizzati in cinque collezioni principali: botanica, entomologia, mineralogia, paleontologia e zoologia.

 

Attualmente il museo conta, dislocate su 4 piani, più di 33 sale espositive anche di grandi dimensioni; queste sale sono divise in 4 zone: zona rossa; zona verde; zona blu; e zona arancione. Se viaggiate con i bambini rimarranno sbalorditi alla vista dei reperti di dinosauri, in una delle stanze adibite potranno anche vedere una riproduzione naturale in movimento a voi le considerazioni….

 

Stanchi ma felici torniamo indietro ci fermiamo a cena e rientriamo in albergo.

 

Siamo arrivati all’ultimo giorno di permanenza fatta la colazione lasciamo i bagagli in hotel (è possibile attraverso un compenso di circa 2,5 pound a valigia lasciarli in custodia) e ci avviamo verso Covent Garden, in origine nato come mercato, in epoca più recente  vi si possono trovare ristorantimusei, negozi, bancarelle d'artigianato; animato da vari artisti di strada è oggi una delle principali attrazioni turistiche di Londra.

The last day e non si può non dare spazio ad un po’ di divertimento perciò ci dirigiamo a  Winter Wonderland, un ampio spazio dedicato alle famiglie dove è possibile fare un giro sulla  ruota panoramica per volare a 60 metri d’altezza sopra Hyde Park, e ammirare una vista mozzafiato sullo skyline di Londra, salire sulle giostre tradizionali o sulle montagne russe, esplorare centinaia di chalet tradizionali in legno che offrono una grande varietà di piatti tipici delle feste, come i churros e il vin brulé,  o regali unici, oggetti d’artigianato, gioielli e decorazioni..

 

 

Prima di tornare al nostro alloggio decidiamo di fare un’ultima passeggiata e passiamo per Nothing Hill, quartiere recentemente noto per l’omonimo film, si estende da Notting Hill Gate, dove è situata la  stazione della metropolitana di Londra (con le linee CentralCircle e District), fino a Portobello Road, strada dove si tiene il caratteristico mercato. Il rione è uno dei più eleganti di Londra dove si possono trovare negozi caratteristici, librerie e ristoranti di Lusso, prendiamo il nostro caffè da Starbucks e via si torna a casa…..

 

Testo e foto di Giorgia S.

Viaggio in famiglia a Londra a novembre 2018

Vuoi condividere il tuo viaggio? Scrivimi a conlavaligiaarancione@gmail.com

Commenti: 0