Francesca, una mamma blogger a Londra

Francesca di Mum What Else
Francesca a Londra

I social network ci mettono in contatto con persone con cui condividiamo idee, interessi e passioni. Ho conosciuto così Francesca, bergamasca di origine e trasferita a Londra da tre anni dove vive con la sua famiglia.

Sul suo blog Mum what else Francesca racconta la sua vita londinese e ci porta alla scoperta di itinerari e curiosità di questa città.

Ciao Francesca, presentati!

Sono Francesca, mamma di due bimbi e vivo a Londra. Sono nata e cresciuta a Bergamo e poi dopo l'università mi sono trasferita a Milano dove ho iniziato a lavorare nella televisione. Ho mollato tutto per trasferirmi qui a Londra e durante la gravidanza ho aperto un blog che mi ha aperto un mondo. Nel senso che ho scoperto una grande passione per i contenuti online e soprattutto grazie al blog sto conoscendo tante persone stupende. Insomma un arricchimento continuo!

 

Da quanto tempo vivi a Londra e cosa ti ha portato qui?

Vivo a Londra da quasi tre anni. Ci siamo trasferiti quando al mio compagno è stata fatta un'offerta di lavoro qui. E' strano se ci ripenso ora, mi ricordo che eravamo in vacanza e capitò questa telefonata. E senza farci sopra nemmeno un pensiero, gli dissi, ma si fallo il colloquio, fa sempre bene fare pratica. Insomma non ci speravamo nè contavamo di trasferirci. La selezione è andata avanti per parecchi mesi, ma siamo andati avanti più per vedere se sarebbe stato preso che non per la voglia di fare questo passo. Poi dopo una lunga trattativa, l'accettazione della proposta e lui è partito per qualche mese, per vedere se il lavoro gli piacesse e se era il caso di trasferirsi. E noi poi lo abbiamo raggiunto, ed eccoci qui!

 

Cosa vuol dire crescere una famiglia all'estero? Come ti organizzi?

Francesca Mum What else
Francesca e i suoi due bambini (crediti: Mum What Else, pagina Facebook)

Come tutte le mamme italiane, mi divido tra mille cose da fare, la testa da una parte, mentre il corpo fa cento altre cose. Il lavoro, la casa, la gestione della famiglia... Abbiamo tutte gli stessi problemi. Anche in Italia conosco mamme che non hanno i genitori vicini, quindi la condizione è abbastanza simile. Di certo, il fatto di essere in un paese straniero all'inizio costringe a tutta una serie di fatiche in più, dovute alla mancata conoscenza della cultura, della lingua, e di come funzionano anche cose banali come andare dal dottore. Però poi pian piano ci si costruisce una rete di amicizie, con tante che vivono nella tua stessa situazione, lontano da affetti, e diventa decisamente più facile.

A casa quali lingue parlate?

A casa parliamo italiano, però ovviamente l'inglese fa parte delle nostre vite: la televisione e i libri sono in inglese anche se abbiamo una fornita selezione anche di libri in italiano. Quando siamo in pubblico, con i bimbi cerco sempre di parlare in inglese, soprattutto se siamo a contatto con altre persone. I miei figli parlano italiano, anche se l'inglese si sta facendo sempre più strada, in particolare quando giocano insieme, tendono a parlare in inglese.

 

Cosa ti manca dell’Italia?

Dell'Italia mi manca la famiglia, gli amici, alcune comodità e appoggi, e poi la qualità del cibo. Si trova tutto qui a Londra, però devo dire che la frutta non è il massimo davvero e soprattutto c'è davvero poco di autoctono.

 

Londra è una destinazione molto amata per i viaggi in famiglia : perché?

Credo che sia principalmente un fattore culturale. Noi italiani subiamo da sempre il fascino della cultura anglosassone. Londra fa parte del nostro immaginario sin da bambini, se ne parla molto a scuola, proprio per via dell'inglese. E poi certamente, perchè Londra è davvero una bellissima città, e piace tornarci. 

Un consiglio da local: cosa non perdere?

Da local consiglio di non perdersi Holland park, che si trova a tra Notting Hill e Kensington, i Kew Gardens e il Richmond park, il Museo dei trasporti a Covent Garden e quello delle poste vicino a Holborn (che sono poco conosciuti ma vale davvero la pena visitare) e St. Katharine Docks che si trova dietro il London Bridge. Trovate tutto sul blog!

 


Ringrazio Francesca per questa intervista!

 

Potete seguirla sul suo blog Mum what else per non perdere i suoi consigli su Londra e per richiedere itinerari personalizzati per il vostro viaggio a Londra! 

I suoi canali social sono:

Instagram @mumwhatelse

Facebook  Mum What Else

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Francesca in London (@mumwhatelse) in data:

Commenti: 3
  • #3

    Francesco (domenica, 22 settembre 2019 11:06)

    <div class="img-sx">Londra è una meta davvero spettacolare da vedere a mio avviso per almeno una settimana. Oltre alle tante occasioni per " apprendere" la cultura inglese e visitare alcuni tra i più bei musei al mondo come la national gallery e il British Museum c'è un'attrattiva fantastica anche per i bambini che fa si che le famiglie trovino davvero molte occasioni di divertimento come Hyde Park, il london eye e il parco divertimenti di Harry potter da non mancare assolutamente . <a href="https://info.parchitour.com/shop">Francesco&nbsp;</a> &nbsp;</div>

  • #2

    Stefania CON LA VALIGIA ARANCIONE (giovedì, 19 settembre 2019 16:11)

    @Barbara per me è stata una bellissima scoperta e la seguo con piacere! Sono felice di ospitarla nel mio blog�

  • #1

    Barbara (giovedì, 19 settembre 2019 09:28)

    La conosco e la seguo. I suoi consigli su Londra sono veramente il top!