PENISOLA SORRENTINA

Vista su Capri al tramonto dall'hotel Villa Angelina
Vista su Capri al tramonto dall'hotel Villa Angelina

 

Panorami che tolgono il fiato, il blu del mare in cui la vista si perde, i profumi per le strade, la gentilezza e l'ospitalità della sua gente: questa è la Costiera!


APRILE 2017: festeggiamo il mio compleanno!

Il nostro weekend nella penisola sorrentina ha come prima tappa POSITANO, la città verticale incastrata nella roccia. 

Dall'alto spicca la cupola in maiolica colorata della Collegiata di Santa Maria Assunta che custodisce l'icona della Madonna Nera. La leggenda narra che l'icona fosse a bordo di una nave turca rimasta bloccata al largo di Positano; il capitano sentì una voce sussurrare "posa"  e gettò il dipinto in mare, che fu poi trovata dai Positanesi nel luogo in cui ora sorge la chiesa. 

Dopo una mattinata in macchina, vogliamo fermarci alla Spiaggia Grande per rilassarci vicino al mare. Raggiungere il punto non è semplicissimo con il passeggino: le strade sono un'alternarsi di salite, discese e scale (tantissime scale!) . A meno che non vogliate fare una passeggiata "sportiva", lasciate il passeggino in macchina o organizzatevi diversamente con marsupi e fasce!

Per arrivare alla spiaggia partiamo da Piazza dei Mulini e percorriamo la strada pedonale, dove si alternano negozi di souvenir e di artigianato locale: fermatevi nei negozi di abbigliamento che vendono le "pezze" di Positano ( lino, pizzo San Gallo e altri abiti in cotone ) o nei laboratori di sandali su misura; assaggiate il limoncello con i limoni della costiera o gustatevi un buon gelato (dopo l'ottima pizza!). 

La Spiaggia Grande è la più grande della costiera e tra le più mondane, frequentata da turisti di ogni parte del mondo. 

Il mare è limpido e azzurro, la sabbia è scura con i ciottoli che ci piace lanciare nell'acqua ( consigliate ciabattine!). 

Ci fermiamo nella zona libera, al centro della spiaggia per guardare il via-vai di barche in partenza e le tre isole de Li Galli, dette anche "Le Sirenuse " perché qui si rifugiavano le sirene incantatrici.  E Positano è la nostra sirena: ci incanta, ci ammalia.

Lasciamo Positano e ci dirigiamo verso il nostro hotel Villa Angelina a Massa Lubrense. Ci torniamo dopo tre anni,  dopo esser stati ospiti ad un matrimonio di amici e all'epoca ero in dolce attesa di Alessandro...mi piace tornare con mio figlio nei posti che ho visitato con il pancione!

Villa Angelina sorge su un promontorio che domina uno dei punti più suggestivi della costiera sorrentina: è come essere sulla prua di una grande nave dal quale si ammira Capri da una parte e il golfo di Napoli con l'imponente Vesuvio dall'altra.

Ci sistemiamo velocemente in camera e poi raggiungiamo il solarium, ovvero la terrazza panoramica dove ci gustiamo un aperitivo (Prosecco e snack del minibar!).  Alessandro ne approfitta per giocare un po' a calcio con il suo papà ( non capita tutti i giorni di giocare a palla con questa vista! ).

Per cena ci spostiamo a Sorrento: lasciamo la macchina in un comodo parcheggio in centro e ci incamminiamo da Piazza Tasso verso le stradine in cerca di una pizzeria...in realtà ci lasciamo guidare dai profumi della pizza al pomodoro e basilico che pervade Sorrento!

Tutti sono molto cortesi e gentili, l'ospitalità è di casa qui: dalla receptionist dell'hotel alla commessa del negozio a cui chiedere informazioni. Il turista è prezioso ed è coccolato!

Il giorno seguente lasciamo l'hotel e torniamo a Sorrento per ammirare il panorama by day. I ristoranti si preparano ad accogliere gli ospiti ed un musicista all'angolo della strada suona la colonna sonora de Il Padrino. Arriviamo alla Villa Comunale per visitare il Chiostro di San Francesco ed il punto panoramico di Sorrento, una terrazza sul mare con vista sul Golfo di Napoli...meraviglioso! 

Si avvicina l'ora di pranzo è arrivato il momento di conoscere il mio regalo a sorpresa! 

Dopo un lungo tragitto in macchina arriviamo al Relais Blu a Massa Lubrense, un boutique hotel con ristorante stellato che "sorge tra terra e mare".

Ci accolgono nel loro "salotto sulla divina costiera" con un "BENVENUTI IN PARADISO"...e lo è davvero! E' uno di quei posti che mi hanno lasciato senza fiato: essere qui è un'esperienza intensa, di serenità e relax. Lo staff si dimostra estremamente disponibile e cordiale nei nostri confronti, Alessandro è trattato come un principe ( nonostante la sua critica al gelato alle nespole con "aria di anice" che a lui sembrava sapone! Il maitre lo ha portato in cucina a conoscere lo chef e lui ne è stato entusiasta!).

Pranzare in questa terrazza panoramica guardando Capri, con le barche che solcano il mare blu e i gabbiani che volano alti è il modo migliore per concludere questo weekend in uno dei luoghi più incantevoli al mondo.

 

Commenti: 1
  • #1

    Zucchero Farina in viaggio (martedì, 05 giugno 2018 13:44)

    Che splendore! Mi piacerebbe tornare e fermarmi qualche giorno . Ho visitato Capri in giornata, la costiera facendo spola da Napoli.