DISNEYLAND PARIS:                         WALT DISNEY STUDIOS

Il Walt Disney Studios Park è il secondo parco facente parte del complesso di Disneyland Paris ed è  diviso in 4 aree .

Dopo aver varcato i cancelli e attraversato il DISNEY STUDIO 1, un grande studio cinematografico con set e ristoranti, ci troviamo di fronte alla statua del fondatore dell'impero disneyano, Walter Elias Disney, che tiene la mano a Topolino, la sua più celebre creazione.

Da questo punto possiamo attraversare il parco e le sue quattro aree:

  • PRODUCTION COURTYARD, ispirato alle meraviglie del cinema e della TV
  • BACKLOT, dedicato agli amanti dell'azione
  • TOY STORY PLAYLAND, un grande playground ispirato al cartone di Woody e Buzz Lightyear
  • TOON STUDIO, dedicato ai cartoni animati Disney!

A questo parco abbiamo dedicato una sola giornata, trascorrendo la maggior parte del tempo a Toon Studio (chissà come mai...) e a Toy Story Playland.

 

Il nostro tour è iniziato dal Backlot, l'area dedicata agli effetti speciali del cinema d'azione.

Prima tappa al Rock'n Roller Coaster starring Aerosmith per mio marito e poi dritti ad Armageddon: les Effets Spéciaux per ritrovarci sul set del film tra una valanga di suoni, urti di meteoriti ed effetti speciali!

Questa attrazione non è adatta alle donne in stato interessante e ai claustrofobici.

Preparate i vostri bambini a quello che vedranno all'intero perchè tra rumori, vibrazioni, esplosioni e getti di aria fredda potrebbero spaventarsi.

Sempre qui a Backlot potete assistere allo spettacolo Moteurs...Actions!, uno stunt show da guardare a bocca aperta tra acrobazie in moto e auto, con la speciale apparizione di Saetta!

Ritorniamo su Hollywood Boulevard e raggiungiamo Production Courtyard, dove delle "urla di terrore" attirano la nostra attenzione: provengono dalla Twilight Zone Tower of Terror, ispirata alla serie "Ai confini della realtà", dove un tetro ascensore, colpito da un fulmine, porterà i passeggeri in caduta libera per poi risalire più volte.

Questa attrazione è una delle più belle al mondo, nonchè tra le più costose Free Fall Tower mai realizzate!

Costeggiamo l'attrazione Studio Tram Tour, una visita in tram fra le scene del cinema, per arrivare al Toy Story Playland, un playground ispirato al film del simpatico cowboy e dell'astronauta Buzz Lightyear.

Qui troviamo tre simpatiche attrazioni:

  • Toy Soldier Parachute Drop, una salita su casse militari per poi scendere dolcemente in paracadute;
  • SlinkyDog Zigzag Spin, un percorso a bordo del simpatico cane a molla;
  • RC Racer,  un giro sulle montagne russe (half pipe) a bordo dei bolidi Hotwheels.

Dal Toy Story Playland ci spostiamo verso Place de Rémi, dove troviamo l'attrazione ispirata al topino di Ratatouille e il Bistrot Chez Rémi. Purtroppo non siamo riusciti a prenotare per tempo in questo ristorante, dove si assaporano i piatti della cucina francese in un'ambientazione da bistrot parigino...in formato gigante, proprio come dalla prospettiva in un topolino!

 

Quest'area del parco, inaugurata qualche anno fa, ha saputo valorizzare gli Studios.

L'attrazione Ratatouille: L'aventure totalement toquée de Rémi è la più tecnologica del parco, con vetture a guida autonoma, schermi 3D e sensazionali effetti speciali!

A guardare il menu di Rémi ci è venuta fame, pertanto ci spostiamo verso Production Courtyard per raggiungere il Restaurant des Stars, un ristorante a buffet in stile Art Déco.

Tra i ristoranti provati a Disneyland Paris, questo è stato decisamente il migliore come qualità.

Consiglio assolutamente la prenotazione, a partire da 60gg prima al numero +33 1 60 30 40 50 (chiamata internazionale).

Dopo i piatti principali, non potevo privarmi di una gustosa Red Velvet Cake (e varie ed eventuali...).

La vera novità del parco Walt Disney Studios nel periodo del nostro soggiorno è stata la presenza dei personaggi di Star Wars in occasione della LA STAGIONE DELLA FORZA.

Dopo pranzo ci siamo fermati  a Production Courtyard per assistere  alla marcia mozzafiato dell'esercito del Primo Ordine e a seguire le scene più belle tratte dalla saga di Star Wars.

Il pomeriggio lo trascorriamo a Toon Studio, tra tappeti volanti e corse a Radiators Spring!

Le attrazioni da non perdere in quest'area sono:

 

  • Cars Quatre Roues Rally
  • Flying Carpets over Agrabah
  • Crush's Coaster ispirato a Nemo

E' il nostro ultimo giorno a Disneyland Paris ma non possiamo lasciare il parco senza aver visto ancora una volta il castello, icona del regno magico che fa sognare bambini e non solo.

Torniamo perciò su Main Street al Disneyland Park, ci fermiamo per una pausa caffé-muffins ad uno dei caratteristici bar che si affacciano sulla strada, un giro tra gli shop per comprare gli ultimi regali e poi una foto ricordo davanti al castello!

 

Siamo tornati a Disneyland dopo otto anni e stavolta con un nuovo compagno di viaggio, Alessandro, che si è rivelato un assiduo camminatore nonostante gli undici chilometri  e i dodici mila passi che abbiamo percorso ogni giorno!

 

La sua felicità nell'abbracciare Winnie the Pooh o Paperino, lo stupore davanti ai fuochi e allo spettacolo Illuminations, la gioia di volare sulla barca verso l'Isola che non c'è e tante altre emozioni hanno arricchito questo viaggio già intriso di magia.

 

Au revoir Disneyland Paris!

Commenti: 7
  • #7

    Barbaraetwins (martedì, 03 aprile 2018 15:39)

    Io ci sono stata a gennaio ma ci tornerò .. aspetto qualche cambiamento strutturale alberghi e ambientazione come promesso e anticipato dal parco

  • #6

    Chiara (martedì, 27 marzo 2018 20:48)

    Disney studios sono più adatti per bimbi più grandi a mio avviso. Per i piccini quoto Disneyland Paris con fantasyland for ever!

  • #5

    ilaria di Lucca (martedì, 27 marzo 2018 19:50)

    Disneyland Paris è stata un'esperienza davvero bellissima ... allora nostro figlio aveva 10 anni ed è stato entusiasta. Ma ti dirò anche noi ( soprattutto io ) nati e cresciuti con Topolino, Pippo e Paperino abbiamo vissuto una grande emozione! Io ci tornerei anche domani !!!

  • #4

    Alessia (martedì, 27 marzo 2018 19:42)

    Vedere la gioia nei loro occhi merita l'intero viaggio. Noi siamo stati a Disneyland a Los Angeles e io per prima sogno il giorno in cui potremo andare ad Orlando o a Parigi. Figuriamoci loro!

  • #3

    Zucchero Farina travel&food (martedì, 27 marzo 2018 16:15)

    Ci siamo stati giusto lo scorso anno e ci è piaciuto tantissimo. Anche noi avevamo prenotato in anticipo i ristoranti. Non avrei mai pensato mi rimanesse così nel cuore Disneyland

  • #2

    marina (martedì, 27 marzo 2018 10:16)

    La mia seconda volta a Disneyland ho trascorso 2 giorni interi a visitare e giocare agli studios e non volevo più venire via!! Immagino quando porteremo Irene!!

  • #1

    Dani (martedì, 27 marzo 2018 10:14)

    Ok, devo visitare un parco Disney, ormai è un bisogno più mio che del mio bambino!!! :-) Voglio proprio immergermi in quest'atmosfera magica!