VIAGGIARE IN AUTO

Arrivo a New York in NCC
Arrivo a New York in NCC

L'auto è il mezzo di trasporto più diffuso e in alcuni casi  più economico rispetto ad un volo aereo.

Scegliere l'auto per i propri viaggi ha tanti vantaggi: la comodità di organizzare il viaggio per tappe, essere liberi di fermarsi, guardare il panorama dal finestrino...magari con la nostra musica preferita e i capelli al vento...poi ti ricordi che dietro c'è il bambino e il vento gli dà fastidio, quindi tiri su il finestrino ed accendi l'aria condizionata!

 

Con i bambini piccoli il viaggio in auto può essere impegnativo, in quanto se il viaggio è lungo occorre pensare anche al tempo che il piccolo trascorrerà seduto e quindi a come intrattenerlo.

Si seduto, perchè la sicurezza è importante!

Con le nuove normative europee sull'omologazione dei seggiolini entrate in vigore nel 2017, le misure di sicurezza verso i più piccoli sono aumentate.

Se prima era possibile utilizzare rialzi o alzatine fino ai 150cm, dal 2017 è obbligatorio l'utilizzo dei seggiolini con schienale fino ai 125cm. Questa misura perchè il seggiolino con schienale permette un miglior posizionamento della cintura di sicurezza e una maggiore protezione in caso di impatto laterale.

Chi fa viaggiare i propri bambini senza protezione mette a rischio i propri bambini e rischia sanzioni pecuniarie fino a 300€ circa. La  normativa è in aggiornamento, ovvero prevede altre fasi di modifica quindi occorre consultare i siti specifici per aggiornamenti dopo luglio 2017, data in cui viene scritto il presente articolo.

COME DEVE VIAGGIARE IL TUO BAMBINO?

Come indicato dall'articolo 172 del Codice della Strada, esistono diversi gruppi di seggiolino auto in base al peso  del bambino.


  • Gruppo 0 (0-10kg): NAVICELLA
  • Gruppo 0+ (0-13kg): OVETTO
  • Gruppo 1 (9-18kg)    
  • Gruppo 2 (15-25kg)
  • Gruppo 3 (22-36kg)
L'installazione del seggiolino deve essere conforme alle informazioni sul montaggio (vedi manuale di istruzioni). 
In caso fosse rivolto all'indietro su sedile passeggero protetto da airbag frontale, quest'ultimo dovrà essere disattivato. 

In commercio esistono anche seggiolini di gruppi misti, generalmente 0+/1, 1/2/3 e 2/3. 

Quando acquistate un seggiolino auto verificate il codice omologazione: ECE R44/03, ECE R44/04 e i-Size (UN R129, quest'ultimo indica l'altezza e non il peso del bambino).

 


Sempre secondo l'articolo 172 del CDS attualmente in vigore, è necessario l'utilizzo di sistemi di ritenuta per bambini di altezza inferiore a 150cm e peso inferiore a 36kg. 

Ora che hai il seggiolino giusto devi pensare al viaggio!

Di notte o di giorno? Io preferisco di giorno perchè di notte il rischio di colpi di sonno è molto alto e al 90% il bambino avrà dormito ma mamma e papà arriveranno a destinazione cotti e distrutti.

Quindi pensa alla possibilità di spezzare il viaggio con una tappa intermedia a metà strada, oppure partire la mattina presto e caricare in macchina il bambino ancora addormentato ed in pigiama per approfittare di qualche sua ora di sonno!

 

Intrattenimento: non manca la nostra busy bag, lo zainetto borsa con attività e giochi vari tra cui i suoi peferiti. E il tablet perchè è meglio guardare un cartone in auto piuttosto che colorare.

Per posizionare il tablet fronte bambino si possono comprare su Amazon dei supporti da bloccare al poggia testa o degli organizer per mettere le sue cose:


Ci sono sempre i giochi di osservazione per interagire con il bambino e coinvolgerlo nel vostro on the road , tipo guardare il panorama, contare le macchine rosse che si incontrano per strada, individuare le forme delle nuvole, riconoscere gli animali...insomma, tutte quelle attività che distraggono il bambino dalla tanto temuta domanda "Siamo arrivati?".

Cos'altro può servirti?
Snack e bevande, cambio per il bambino se dovesse sporcarsi o sudare. 

Tips: fermatevi durante il viaggio, facendo soste per sgranchirvi un po' e bere/mangiare qualcosa. 
Se la vostra sosta è in autogrill, comprate un nuovo  gioco per il bambino, così sarà impegnato per un po' dalla novità!

Se partite in estate evitate le ore calde, montate il parasole sul finestrino del bambino, studiate il traffico sulla tratta qualche giorno prima per individuare l'orario di viaggio, bevete durante il viaggio per tenervi idratati. 

AUTONOLEGGIO

Se noleggiate un'auto, che restiate in Italia o vi rechiate all'estero, dovete provvedere al sistema di ritenuta per il bambino.
Consultate sempre le leggi del paese di destinazione in merito al trasporto dei bambini (noi a New York abbiamo richiesto il seggiolino per il transfer privato dall'aeroporto all'hotel, anche se non obbligatorio per taxi, bus e noleggi con conducente) . 

Avete 2 opzioni: portare il vostro seggiolino ( imbarcandolo in aereo ) oppure richiederlo alla compagnia di autonoleggio
Il secondo può essere molto costoso, quindi fate preventivi di diverse compagnie ( Maggiore, Hertz, Avis, Europcar... ) magari attraverso il portale rentalcars.com e in caso prenotatelo ( procedete fino all'ultimo passaggio per visionare il pagamento completo e non avere sorprese! ).
Oppure passate all'opzione 1 (che è gratuita, potendo portare con voi fino a due attrezzature per bambino in aereo, tipo passeggino e seggiolino appunto!). 
Altra possibilità è quella di portare un rialzo o seggiolino gonfiabile, per esempio Boostapak di Trunki o il Bubblebum gonfiabile. Ma naturalmente è consigliata se le leggi del paese consentono di utilizzare rialzi senza schienale. 

Siete pronti? Perfetto! Impostate il navigatore e buon viaggio! 

Commenti: 0